Il progetto ha come scopo lo sviluppo di processi e tecnologie innovative per l’aumento dell’efficienza e la riduzione delle emissioni in atmosfera da impianti ORC (Organic Rankine Cycle) che sfruttano la risorsa geotermica per la produzione di energia elettrica.

L’energia elettrica dell’impianto non sarà ceduta al GSE ma utilizzata per gli autoconsumi delle pompe di emungimento e di reiniezione di pozzi nonché delle pompe di alimento del ciclo, per l’illuminazione del sito e per l’alimentazione degli apparecchi della stazione di controllo e misure.

I partner sono altre importanti realtà meridionali, l’Università degli Studi Parthenope, l’Università degli Studi Federico II di Napoli e l’Università degli Studi di Salerno. Graded partecipa per il 22% .